Affittare casa: come scegliere la soluzione abitativa più adatta

 

Arriva, nella vita di ognuno, il momento in cui è necessario abbandonare il proprio nucleo familiare per cercare un’abitazione adatta alle nostre esigenze.

Al giorno d’oggi tuttavia non è facile inserirsi nel giro della compravendita edilizia, in quanto il costo di un acquisto di questo tipo potrebbe risultare davvero poco accessibile. Non godendo quindi della possibilità di comprare una casa, la scelta migliore da fare è sicuramente quella di prenderne una in affitto.

Come scegliere la casa più adatta

Prendere una casa in affitto consiste nell’appropriarsene in un determinato periodo di tempo limitato, attraverso un contratto stipulato tra inquilino e locatore.

Ma cosa significa di preciso prendere in affitto una casa? Se il momento di compiere la ricerca è arrivato, vi sono diverse cose fondamentali che è necessario sapere. Innanzitutto è possibile affidarsi ad un’agenzia immobiliare come Tempocasa, che possa aiutarti fino al momento del contratto, in modo da non rischiare di incorrere in truffe e per ottenere un grado massimo di soddisfazione.

Tempocasa si avvale di professionisti che mettono a disposizione tutte le loro conoscenze in campo immobiliare, al fine di garantire la soddisfazione dei desideri del cliente.

Ricercare una casa da prendere in affitto può richiedere parecchio tempo e dedizione; per questo motivo è importante avere molta pazienza e non scoraggiarsi se non si riesce a raggiungere lo scopo fin da subito.

E’ importante, in primo luogo, non lasciare che le emozioni guidino la ricerca e, in modo particolare, bisogna valutare più scelte contemporaneamente. Si consiglia di riguardare più volte le opzioni che vengono messe a disposizione, in modo da essere certi che soddisfino tutti i requisiti che vengono richiesti.

Le visite non devono necessariamente essere effettuate sempre negli stessi orari; stabilire diverse fasce orarie permetterà di analizzare gli spazi con una luce diversa, valutare la loro temperatura interna e gli agenti esterni che potrebbero intaccarla.

E’ importante valutare bene anche la disposizione di ogni stanza, onde evitare spiacevoli imprevisti. Il trasferimento può difatti comportare lo spostamento di oggetti personali nella nuova casa. Valutare quindi di avere la possibilità di farlo o meno, prima della firma del contratto, potrebbe essere un modo per risparmiare, evitando quindi l’acquisto di nuovi mobili.

In secondo luogo, è molto importante compiere un attento controllo sulla struttura della casa e alle sue condizioni interne. E’ consigliabile analizzare bene lo stato degli infissi, dei pavimenti, dei mobili, delle tubature, degli impianti di riscaldamento, idraulici ed elettrici, in modo da poter segnalare subito qualsiasi tipo di problema.

In una casa in affitto, i problemi di natura non ordinaria vengono risolti a carico del padrone di casa. Se tuttavia non si dovesse fare questo tipo di controllo, si potrebbe incorrere nella spiacevole situazione di dover dimostrare, dopo aver firmato il contratto, di non essere responsabili dell’oggetto danneggiato in questione.

Le spese a carico dell’inquilino e del locatore

Una volta firmato il contratto, è importante essere a conoscenza del tipo di spese che bisogna sostenere. Sommato al normale affitto mensile, la cui cifra viene stabilita dal locatore ed approvata dall’acquirente, vi sono le spese dovute alla registrazione del contratto, le quali risultano essere suddivise in parti uguali tra locatore ed affittuario.

Vi è inoltre la caparra che deve essere versata prima dell’ingresso nella casa. E’ importante valutare anche il tipo di spese che, dopo il trasferimento, è necessario affrontare; bollette, spese condominiali e quant’altro.

Se invece si vuole mettere in affitto una proprietà, per prima cosa è importante stabilire il prezzo del suo affitto. Anche in questo caso i nostri agenti immobiliare potranno essere un importante punto di riferimento, al fine di tutelare i propri interessi e la propria sicurezza.

I professionisti saranno di grande aiuto al fine di compiere una stima precisa delle condizioni della casa da mettere in affitto. Confrontando successivamente i vari prezzi degli affitti sul mercato, potranno facilmente stabilire un costo mensile che non si allontani dagli standard presenti.

Scegliere un prezzo troppo altro potrebbe significare perdere la possibilità di riuscire ad affittare la casa. Tempocasa si assicurerà di possedere tutti i documenti necessari per portare a termine la procedura. Il locatore dovrà sostenere tutte le spese necessarie di manutenzione, escluse quelle che possono essere responsabilità dell’affittuario.

Lascia un commento