I prezzi medi delle case in calo, ma sono aumentati a Milano, Bologna, Napoli e Verona

 

Il mercato immobiliare negli ultimi tempi, più che in passato, subisce le frequenti oscillazioni dei prezzi, con il valore delle case che sale e scende di continuo. Naturalmente i prezzi delle case non sono omogenei su tutto il territorio italiano ma differenti da città a città. Secondo gli ultimi dati diffusi, nella prima metà dell’anno in corso i prezzi degli immobili sono in calo ma con una tendenza verso una situazione più stabile e con quotazioni in rialzo in alcune città. Più dettagliatamente la fotografia attuale del mercato immobiliare italiano mostra i prezzi medi in calo, ma in aumento a Bologna, Milano, Napoli e Verona.

Una tendenza che conferma i segnali positivi: dopo la forte e lunga crisi le compravendite sono in crescita e i prezzi delle case tendono alla stabilità. Positive anche le previsioni per la fine del 2017, con le transazioni ancora in crescita. Il mattone interessa ancora parecchio gli italiani che continuano a investire i loro risparmi nell’acquisto delle case, una situazione favorita dai prezzi molto competitivi, dai bassi tassi e dalla ripresa economica del nostro Paese. Condizioni vantaggiose che hanno spinto diversi investitori a riversare i propri capitali nuovamente nel settore immobiliare e numerosi risparmiatori a investire le loro risorse economiche soprattutto nell’acquisto della prima casa.

Andamento del mercato

Ora entriamo più nel dettaglio e vediamo qualche numero legato al mercato immobiliare di alcune città italiane che hanno visto cambiare i prezzi in rialzo. Stiamo parlando di Bologna (+1,1%), Milano (+1%), Napoli (+0,7%) e infine Verona (+0,5%). Diverso il discorso per altre città come Roma dove è stato registrato un lieve calo dei prezzi (0,7%), e soprattutto Genova dove la perdita registrata è molto più consistente (3%).

Contrazione dei valori intorno allo 0,8% per i capoluoghi di provincia, situazione migliorata rispetto al precedente semestre, mentre non sono stati registrati cambiamenti di rilievo per i comuni dell’hinterland delle grandi città (semestre chiuso con -1,1%). Invece i dati espressi dagli studi di settore riguardo alle diverse aree geografiche del nostro Paese mostrano un calo dei valori pari allo 0,7% per il Sud e il Nord, e del -1,1% per il Centro Italia.

Fotografia delle compravendite

Con circa il 40% delle richieste, nelle città il trilocale guida la speciale classifica, con il 24,7% seguono i quadrilocali. Rispetto a qualche mese fa però è stato registrato un piccolo aumento delle richieste riguardo ai monolocali e bilocali, e una diminuzione di richieste di trilocali. Anche l’analisi effettuata sulle grandi città mostra una preferenza per i trilocali (32,8%), a seguire con il 25% i quattro locali.

Per quanto riguarda le transazioni circa il 77% hanno interessato le abitazioni principali, mentre il 17,6% gli immobili ad uso investimento e soltanto il 5,5% le case vacanze.

Locazioni

Nelle grandi città, nel primo semestre del 2017, i canoni di locazione sono in crescita per i monolocali del 2%, per i bilocali dell’1,2% e per i trilocali dell’1,1%. La stragrande maggioranza della gente (60%) cerca casa in affitto per viverci, circa il 36% lo fa per ragioni lavorative e solamente il 3,4% per motivi di studio.

Naturalmente comprare o affittare una casa, al di là di qualunque numero e statistica, è un passo delicato da valutare con la massima attenzione. Non sempre però si hanno le dovute competenze per valutare bene ogni elemento della questione, per questo è meglio affidarsi all’esperienza e alla preparazione di team specializzati nel settore immobiliare. L’agenzia TEMPOCASA, sempre particolarmente vicina ai clienti, è un punto di riferimento importante per privati e aziende interessati a investire nel settore immobiliare. Un’agenzia in grado di garantire attraverso il suo team di professionisti un’assistenza continua e qualificata. Rivolgersi all’agenzia TEMPOCASA significa vivere il momento dell’acquisto della casa con maggiore tranquillità e al riparo da ogni spiacevole sorpresa.

Lascia un commento