Il mercato delle case al mare è in crescita

 

Dopo anni di tendenza alla staticità del mercato delle case al mare, il mercato sembra abbia ripreso a girare e a crescere, mostrando numeri e andamenti interessanti in relazione alla richiesta di vendita e di affitto. Con l’economia che tenta una lenta ripresa, anche gli italiani tornano a investire e lo fanno nel settore immobiliare delle seconde case.
Le mete più ambite? Sono anche quelle più mondane: la Sardegna, dopo qualche stagione di oblio in favore di destinazioni estere sembra stia nuovamente riconquistando terreno e sono proprio Porto Cervo e Porto Rotondo, le due località simbolo della Costa Smeralda, a guidare la classifica delle località marine più ricercate per l’acquisto e l’affitto delle case al mare.
Tuttavia, se è vero (com’è vero) che la Costa Smeralda è la patria delle ville di lusso a 6 zeri, è altrettanto vero che accanto a queste residenze stratosferiche ci sono anche appartamenti più modesti e abbordabili per tutti. Generalmente, quando si fa riferimento alla Costa Smeralda si immaginano le grandi ville sul mare con piscina e vista mozzafiato: per queste abitazioni l’affitto può costare più di 10.000 euro ma chi cerca qualcosa di meno impegnativo e di più economico, anche da queste parti può trovare immobili per le sue tasche. L’affitto di un monolocale o di un bilocale a Porto Cervo o a Porto Rotondo ha un prezzo medio di 800/1.400 euro a settimana per l’affitto e chi desidera, invece, investire nel mattone, trova ottime soluzioni d’acquisto anche a meno di 200.000 euro per un appartamento in una delle località più esclusive d’Europa.

Al secondo posto tra le preferenze degli italiani per l’acquisto e l’affitto delle case al mare si piazza la Campania, in particolare l‘isola di Capri, da sempre sinonimo di grande bellezza e mondanità. L’isola, al centro della Bella Vita italiana tra gli anni Cinquanta e Sessanta, è sempre stata una località d’elite, amata soprattutto dai turisti stranieri ma sembra che anche gli italiani abbiano riscoperto la sua bellezza e stiano tornando a investire nel suo mercato immobiliare. Le cittadine di Capri e Anacapri offrono ottime soluzioni di investimento, perché anche qui non si trovano solo le grandi ville, il cui prezzo supera abbondantemente il milione di euro. Sull’isola non mancano certamente gli appartamenti e le case il cui costo d’acquisto non supera i 4.000 euro al metro quadrato.
Considerando le tipologie di destinazioni, i servizi offerti ma soprattutto la fama di queste località, si può dire che il settore immobiliare delle seconde case sta trovando una nuova linfa vitale soprattutto grazie all’abbassamento dei prezzi, che ha fatto crescere la domanda e ha rimesso in moto il mercato, riportando gli italiani a investire nelle loro tanto amate case al mare in Italia.

Infatti, benché la Sardegna con la Costa Smeralda e la Campania con il suo fiore all’occhiello Capri siano ai vertici delle preferenze, anche altre località meno famose e meno mondane stanno traendo un importante beneficio da questi movimenti di mercato, tanto che la tendenza all’investimento nelle seconde case in Italia è in crescita in tutto il Paese, da nord a sud.
Se Capri e la Costa Smeralda vengono convenzionalmente inserite nella fascia alta del mercato, per le ragioni suddette, nella fascia media si possono trovare affitti settimanali inferiori a 750 euro per un bilocale al mare e per chi desidera acquistare, invece, non sono rare le proposte per immobili a un prezzo compreso tra i 1.500/3.000 euro al metro quadrato.
Sono località meravigliose, anche se non godono della fama di quelle più rinomate. Tuttavia, proprio grazie ai loro prezzi popolari stanno rapidamente riprendendo quota: è il caso, per esempio, di Gabicce Mare, una deliziosa località balneare marchigiana molto in voga tra le famiglie negli anni Sessanta e Settanta, oppure di Celle Ligure, un pittoresco borgo in provincia di Savona.
Questi sono solo due esempi di piccole località in cui fare affari acquistando una casa al mare oppure cercando un appartamento in affitto sulla spiaggia in Italia.
Per fortuna, la nostra Penisola, e le sue Isole, sono ricchissime di cittadine, borghi e località deliziose in cui trovare la casa al mare dei desideri, approfittando della ripresa del mercato delle seconde case: l’Italia ha un patrimonio costiero invidiabile, introvabile in altri Paesi europei, che merita di essere riscoperto.

Lascia un commento