La Casa torna a essere un bene di rifugio per i risparmiatori

 

Tra la volatilità della Borsa e il basso rendimento dei Btp, l’immobiliare può essere la scelta giusta per l’investitore. Secondo l‘ultimo studio del portale specializzato Idealista, il rendimento delle abitazioni oggi si attesta al 5,1%. La volatilità delle borse spaventa gli investitori, mentre i rendimenti a tasso fisso, come i BTP, rendono poco.

Che fare per mettere in salvo i propri risparmi?

L’investimento immobiliare può rivelarsi una scelta corretta a medio lungo termine. Comprare casa è sempre stato il modo più sicuro di impiegare il risparmio per moltissimi italiani. Nel corso degli ultimi anni questo stretto legame pareva essersi incrinato, ma adesso la situazione sembra sia in netto miglioramento grazie alle mutate condizioni del mercato. A confermare questa tendenza una recente indagine condotta da Ipsos e Acri, che vede risalire la fiducia degli investitori italiani nel mattone per la prima volta dal 2006.

Investimento immobiliare

Si passa da 24 a 29 punti percentuali, contro il 70% del 2006, quando la supremazia dell’investimento immobiliare era incontrastata. Ora che i prezzi sono calati, il mercato immobiliare si è rimesso in movimento, i mutui sono ripartiti col turbo e i tassi di interesse sono al minimo, grazie alla politica monetaria espansiva della Bce; così il mattone torna a essere un bene rifugio per i risparmiatori.

Perché investire acquistando casa

L’acquisto di una casa rappresenta tutt’ora la forma di investimento più affidabile, un bene cioè il cui valore tende a conservarsi nel tempo (anche se negli ultimi anni abbiamo assistito ad un calo costante delle quotazioni immobiliari). In ogni caso, la casa è un bene materiale fruibile rispetto a una rendita finanziaria soggetta all’oscillazione della Borsa, sicuramente meno controllabile. Del resto, l’investimento che comunque dimostra di preferire il risparmiatore italiano è quello legato a prodotti finanziari a rischio molto basso o nullo come i titoli di Stato, i buoni postali o, ancora, le obbligazioni.

Investimento immobiliare

A questo proposito, l’ultimo studio elaborato dall’ufficio studi del portale immobiliare Idealista rileva che il rendimento annuo lordo offerto dall’affitto dell’abitazione è salito al 5,1% nel residenziale, fino al 7,2% per quanto riguarda gli immobili commerciali, superando ampiamente buona parte dei prodotti finanziari presenti sul mercato.

Più in generale, acquistare un immobile di qualsiasi tipologia per metterlo a reddito produce rendimenti superiori a quelli dei Buoni del Tesoro a 10 anni (1,5%).

In sostanza, sempre secondo Idealista, il periodo si presenta particolarmente propizio per quei risparmiatori che vogliono assicurare i propri risparmi, trovando un’alternativa a banche e finanza, anche se bisogna mettere in conto una pressione fiscale maggiore sulla casa da mettere a reddito.

Malgrado le incertezze e le tensioni sul piano politico ed internazionale, si può ritenere che oggi l’investimento immobiliare sia una scelta corretta nel medio-lungo termine.

Lascia un commento