Arredare casa online con la realtà aumentata

 

Nell’ambito dell’interior design contemporaneo, la nuova modalità di arredare casa online, con lo strumento della realtà aumentata, è sempre più diffuso. Grazie ad app e software dedicati, è ora possibile non solo effettuare rilievi e prendere le misure, ma anche inserire mobili e complementi d’arredo direttamente nelle immagini degli spazi da arredare, a costo zero e in tempo reale.

La concezione di arredamento 4.0: online, dalla A alla Z

Che l’acquisto di mobili e complementi si sia spostato, nel corso degli ultimi anni, in direzione del mercato online, è cosa ormai nota. Tant’è che, sulla scia di giganti dell’e-commerce come Amazon, sono nati portali specializzati come Dalani (ora Westing) e Houzz che hanno saggiamente seguito la scia dell’arredamento d’interni ed esterni online, creando, talvolta, veri e propri progetti legati all’home living, un settore che ha fatto registrare fatturati in continua crescita, delineando un trend economico molto positivo e secondo solamente a quello del fashion.

A fronte di questo radicale cambiamento progressivo delle abitudini di acquisto, che coinvolge in modo radicale la sfera dei consumi, è emersa la necessità di poter verificare, in tempo reale, se e come gli arredi prescelti si sposeranno all’ambiente in cui saranno inseriti. La realtà aumentata consente di farlo, tramite app, come ad esempio Discover, ARKit e ARCore, che trasportano gli elementi d’arredo direttamente nella zona d’interesse. 

Anche alcuni brand noti come Trussardi e Ikea,per citarne solo alcuni, hanno inserito le nuove funzionalità offerte dalla realtà aumentata nei propri e-commerce allo scopo di fornire una customer experience entusiasmante.

I software di realtà aumentata: semplice come fare una foto

Chi l’avrebbe mai detto che, per vedere ambientato il divano nel proprio soggiorno, sarebbe bastato scattare una foto e lanciare un software? Grazie a questi nuovi strumenti alla portata di tutti, è possibile avere una rappresentazione immediata delle scelte fatte e cambiare idea infinite volte prima dell’acquisto del proprio arredamento, a costo zero ed evitando brutte sorprese. Un mezzo digitale, quello della realtà aumentata, utilizzato sia dalle persone comuni che dai professionisti del settore, i quali hanno la possibilità di risparmiare tempo e risorse, riducendo in modo sensibile il margine di errore dovuto ai rilievi o accostamenti errati.

L’utilizzo delle app di realtà aumentata è molto semplice: per consentire a tutti di usufruirne facilmente sia Apple che Google hanno sviluppato applicazioni che permettono, semplicemente fotografando gli ambienti con lo smartphone, di abbinare reale e virtuale, sovrapponendo il complemento d’arredo, trasformato in visualizzazione 3d, allo spazio interno in cui dovrebbe essere inserito. Et voilà, il gioco è fatto!

Le vetrine online dell’e-commerce di arredamento: una scelta sempre più ampia

Non importa quale sia il budget a disposizione: i cataloghi di arredi e complementi d’arredo comprendono una vastissima proposta di prodotti, e l’universo dell’e-commerce include brand che si rivolgono a una pluralità di target, soddisfacendo le esigenze di tutte le tasche.
Un’offerta così ampia e variegata ha permesso, nel corso del tempo, di aprire una vera e propria finestra virtuale sul mondo dell’interior design.
Nell’impossibilità di vedere il prodotto dal vivo, l’opportunità di inserire virtualmente online gli articoli in vendita negli spazi della casa, siano essi il soggiorno, la camera da letto, cucina o il bagno, si traduce nella possibilità, per i distributori,  di ampliare l’offerta garantendo una maggiore flessibilità nelle vendite e, per i clienti, di avere una scelta molto più vasta rispetto al passato. Non resta dunque che sbizzarrirsi!

Lascia un commento



*

code