Confermato il bonus casa 2018

 

Il Bonus casa è stato confermato anche per il 2018, ma con alcune modifiche.

SISMA BONUS: La legge di stabilità 2017, ha prorogato anche per tutto il 2018 un bonus del 50% per diagnosi energetiche e sismiche per gli interventi di ristrutturazione, sicurezza e adeguamenti antisismici, il quale da quest’anno potrà essere unificato anche all’ecobonus per la riqualificazione dei condomini

Nel caso di interventi congiunti di riqualificazione energetica (ECOBONUS) e sismica (SISMA BONUS) si potrà detrarre fino all’ 85% in base al grado di riduzione del rischio sismico, con una procedura più semplice e immediata per le imprese ed i contribuenti.

ECOBONUS: Quest’anno, per i lavori di risparmio energetico, sarà sempre possibile usufruire delle aliquote del 65%, 70% o 75% a seconda della classe energetica raggiunta.

La detrazione fiscale al 65% viene riportato al suo massimo livello per le caldaie a condensazione tecnologicamente più avanzate (classe A con sistemi di autoregolazione evoluti), mentre per le caldaie meno performanti di classe B, il bonus non sarà usufruibile.

Grazie alla nuova legge di Bilancio, l’ecobonus è stato esteso anche ai lavori in casa, ma in questo caso l’aliquota passata dal 65% al 50% per gli interventi più comuni quali:

  • Sostituzione degli infissi
  • Sostituzione di caldaie (non per tutte le tipologie)
  • Schermature solari

L’obiettivo è cercare di premiare il più possibile gli interventi atti ad un maggior risparmio energetico.

BONUS VERDE: Nuova detrazione per il verde, verranno premiati i proprietari di terrazzi e giardini, sia privati che condominiali che decideranno di ristrutturare e abbellire il loro terreni. La legge prevede un rimborso del 36% su un massimo di 5.000 euro di spesa annuo per realizza o sistema impianto di irrigazione, tiene curate le siepi e i prati.

Lascia un commento