Bonus casa, arriva la proroga triennale

 

Gli sconti dedicati a tutti i lavori che possono essere effettuati in casa relativi a interventi di ristrutturazione o acquisto mobilia, sono prorogati per tre anni, ossia fino al 31 dicembre 2021. Questo è quanto spiegato dal presidente della commissione Industria del Senato, Gianni Girotto del Movimento cinque stelle che ritiene, tramite la proroga, di aiutare tutti quei cittadini e quelle imprese che vogliono effettuare del lavori in casa.
Viene quindi scongiurato, per ora, il rischio di un’abolizione degli sconti.

I punti salienti della proroga

La commissione Industria del Senato propone una modifica nei tempi relativi ai rinnovi del bonus casa il quale, fino ad oggi, ha sempre avuto cadenza annuale.
Oltre al cambio temporale della proroga, il Senato cerca di intervenire anche su tutte quelle agevolazioni e detrazioni facenti capo a ristrutturazioni e acquisto mobili. Vengono infatti prorogati tutti i bonus ristrutturazioni, ecobonus, benefici fiscali connessi e sconti relativi che fanno riferimento a lavori ammessi alla suddetta agevolazione.
Tra le novità legate alla proroga, oltre all’orizzonte temporale di riferimento, ce ne sono altre come, per esempio, l’introduzione di un ecoprestito da parte dello Stato e un miglioramento della cessione del credito.
Tramite l’ecoprestito si punta ad aiutare quei cittadini che, avendo poche risorse a disposizione, non possono effettuare nessun tipo di intervento all’interno della propria abitazione. L’ecoprestito, infatti, è un meccanismo mediante il quale viene ridotto al massimo l’impatto economico sulla liquidità dei privati poiché si parla di veri e propri finanziamenti effettuati da soggetti pubblici nei confronti di cittadini privati. L’ecoprestito deve essere utilizzato esclusivamente per l’effettuazione di tutti quegli interventi ammessi alle agevolazioni e detrazioni che possono facilitare la realizzazione di opere contro rischi sismici e l’acquisto di mobilia atta a migliorare l’efficienza energetica e l’impatto ambientale.
Per quello che riguarda la cessione del credito, invece, si cerca di facilitare il meccanismo che tutt’ora risulta molto limitativo. Non è possibile, infatti, trasferire un credito per più di due volte o cederlo direttamente a una banca.

Percentuali delle detrazioni

Anche se la proroga non è più annuale ma triennale, la manovra prevede una progressiva riduzione delle aliquote previste. Oltre alla diminuzione dell’aliquota che parte da un valore del 65% nel primo anno, passando per un 63% e arrivando al 60% nel terzo anno, ossia nel 2021, infatti, ci saranno ulteriori decrementi. Anche le aliquote delle detrazioni che ad oggi ammontano al 50% per le ristrutturazioni, alcune lavorazioni e acquisto di mobili ed elettrodomestici ci potranno essere dei cali a scalare per tutto il corso del triennio.
Le diminuzioni relative alle percentuali degli sconti tuttavia sono strettamente collegate all’introduzione della flax tax. Tramite questa, rappresentata da un’aliquota fissa del 15% infatti, verranno cancellati tutti i bonus in vigore e che sono serviti a far diminuire l’Irpef ai cittadini ma la tassazione relativa sarebbe inferiore e verrà introdotta una deduzione di 3000 euro per ogni componente del nucleo famigliare.

Lavori entro la fine del 2019

Con questo scenario è chiaro che chi volesse effettuare degli interventi di ristrutturazione o acquistare mobili dovrebbe farlo entro la fine del 2019 per usufruire del bonus massimo applicabile in questi tre anni.
Per chi avesse realizzato dei lavori conclusi entro il 31 dicembre del 2018, invece, è possibile utilizzare la detrazione IRPEF prevista nella precedente manovra di bilancio pari al 50% della spesa totale sostenuta, fino a un limite massimo di 96.000 euro. Anche in questo caso occorre comunque fare delle precisazioni poiché la detrazione, che deve essere richiesta nel momento in cui si compila la dichiarazione dei redditi, viene ripartita in dieci quote annuali di rate costanti, ossia di uguale importo.

1 Commento - Bonus casa, arriva la proroga triennale

  • Antonio 17 October, 2018 Rispondi

    Esperienza positivissima con il team di Michael. Una squadra di veri professionisti.

Lascia un commento