Cologno Monzese: il financial point in vetta

 

Nei primi sette anni di attività ha portato a casa due medaglie d’oro, una di fila all’altra. Nel 2018, spente le otto candeline, si è messo al collo pure la terza. Confermandosi un gigante di Più Mutui Casa.

È un podio che vale una fortuna quello su cui è salito con orgoglio l’ufficio di Cologno Monzese, proclamato alla Convention Tempocasa il migliore financial point di Pmc davanti ai colleghi di Novara e Nova Milanese. Un podio che è arrivato dopo dodici mesi di lavoro senza sosta e un’incredibile voglia di fare sempre meglio. Proprio così lo racconta lo storico direttore Filippo Barlocco, area manager del Gruppo azzurro. “Ho aperto il punto vendita il 1 gennaio 2010. Lavorativamente sono nato e cresciuto in Tempofin e Kinservice, al fianco delle agenzie Tempocasa di zona.

Quando il top manager Tempocasa Andrea De Giuseppe ha aperto a Cologno Monzese ho deciso di fare il salto di qualità e seguirne le orme”, spiega. La prima sede è stata in viale Emilia, ma dal 2016 si è spostata accanto al negozio biancoverde. “Ho iniziato da solo, con un’unica ragazza a supporto. Poco dopo mi hanno raggiunto Simone Ancona e Francesco Russo – neo direttori 2018, – con cui è nata una collaborazione preziosa”, aggiunge.

Nel 2012 è arrivata la prima vittoria in Convention come financial point più forte, bissata pure nell’edizione successiva. L’anno dopo, nel 2014, sono stati sempre Barlocco, Ancona e Russo a scegliere di azzerare lo staff per ripartire da capo e coronare molti altri sogni. L’idea ha funzionato, il risultato è stato incredibile.

Oggi i collaboratori sono infatti diciotto: uno stuolo di commerciali e le tre insostituibili analiste Roberta, Luana e Sabrina. Nel frattempo, con l’arrivo del 2018, Ancona ha aperto a Usmate/Velate, Barlocco a Binasco e Russo ha ereditato Cologno, ampliando il team.

Torniamo però alla vittoria: come si arriva così in alto? “Di certo il primo elemento è la squadra. Abbiamo ripensato l’organigramma dell’ufficio esattamente per tornare a essere primi in Italia.
La competitività ce l’abbiamo nel sangue. È stata una sfida attesa, voluta e vinta con un’emozione particolare e diversa dal passato. Ci siamo imposti davanti agli altri nel trentesimo anniversario di Tempocasa, una soddisfazione in più. Per questo voglio ringraziare tutti, in particolare Simone e Francesco”. Ma non solo: “Quando fai un lavoro con amore e passione le cose vengono spontanee, si sente meno la fatica e centri con più facilità gli obiettivi”.

Per il futuro qual è il più grande sogno? “Vogliamo pianificare e unificare il lavoro delle tre agenzie, aprirne una quarta a Legnano nel 2019 e infine salire di nuovo sul podio. La voglia non manca, ce la siamo fissata come mission entro i prossimi tre anni”.

Lascia un commento