Tempocasa distribuisce gratuitamente gel igienizzanti ai clienti

|

Mentre l’Amuchina diventa sempre più introvabile e cresce la speculazione sull’emergenza Coronavirus, Tempocasa dà una risposta concreta a chi – in un momento di difficoltà – vuole sentirsi più sicuro. Come? Con una campagna massiccia di distribuzione gratuita di gel igienizzanti per le mani, che vede tuttora coinvolti in prima linea gli oltre 430 punti vendita del Gruppo.

Dallo scorso giovedì i prodotti di disinfezione erano disponibili in buona parte delle agenzie. Con l’inizio di questa settimana, i gel sono arrivati in tutta Italia. E sono già migliaia i clienti che sono passati a ritirare l’omaggio. Tanto che l’azienda si sta mobilitando per garantirsi una nuova scorta.

«Da sempre Tempocasa è attenta al cliente. La nostra azienda coccola le persone che la scelgono 365 giorni all’anno, dimostrando quanto per lei siano importanti. Per questo, oltre a garantire un servizio estremamente professionale in fase di intermediazione immobiliare, il Gruppo regala una serie di gadget a chi sceglie di affidarsi alle sue agenzie. Il gel igienizzante per le mani, nello specifico, è stato uno dei primi omaggi prodotti per la nostra rete ed è sul “mercato” dalla fine del 2017», spiega Valerio Vacca, direttore della comunicazione biancoverde.

Eppure, le polemiche non sono mancate. Sebbene sui social l’iniziativa sia stata accolta con entusiasmo dai più, c’è chi non l’ha pensata allo stesso modo. «Ne abbiamo davvero lette di tutti i colori su Facebook. È evidente che il nostro intento sia stato del tutto frainteso: volevamo solo essere di supporto e aiuto ai nostri clienti. Tanto che abbiamo legato l’iniziativa a consigli pratici di prevenzione e pillole di informazione, facendo riferimento direttamente alle direttive del Ministero della Salute», aggiunge. Quali? Rivediamole insieme.

Farmacisti uniti per l’emergenza Coronavirus

Tra le notizie su cui abbiamo insistito, un posto di rilievo è andato all’iniziativa di tutti quei farmacisti che, per far fronte alle migliaia di richieste, si sono mobilitati per produrre prodotti alternativi all’Amuchina localmente, secondo le linee guida Società dei farmacisti preparatori (Sifap).

O a quella di Federfarma, che ha deciso di porre rimedio alle speculazioni creando “FarmaHELP gel“, un prodotto a marchio “di categoria”. Una scelta che ricorda quella di molti anni fa, quando venne prodotto un latte per l’infanzia a prezzo politico, di fronte alle denunce delle associazioni di consumatori di prezzi troppo alti in Italia. Del resto, i dati parlano chiaro anche oggi: stando alla denuncia di Federconsumatori, i fenomeni speculativi sui prezzi di igienizzanti per le mani e mascherine hanno portato a rincari oltre il 148%.

Disinfettante fai da te: come produrlo in casa

Spazio anche ai metodi casalinghi. In una situazione di emergenza, del resto, ci si arrangia anche come si può. Come non parlare allora della ricetta, diffusa ormai praticamente ovunque sul web, dell’Amuchina fai da te?

Il disinfettante, la cui formula è stata ufficializzata dall’Oms anni fa, ha come principio attivo l’alcol etilico, a cui si aggiunge glicerina, che funge da umettante e serve ad aumentare la densità del prodotto, acqua distillata, necessaria a eliminare eventuali spore batteriche.

La preparazione per 200 ml di prodotto include, quindi, i seguenti ingredienti: 135 ml di alcol etilico al 96% (quello bianco, usato per preparare i liquori); 8,5 grammi di acqua ossigenata al 3% (quella classica a 10 volumi); 3 grammi di glicerina (o glicerolo) al 98%; acqua distillata (oppure bollita e raffreddata) quanto basta per arrivare a 200 ml.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *