Fare carriera in Tempocasa: quali sono le opportunità di crescita? Esposito racconta la sua storia

|
Giacomo Esposito - opportunità in Tempocasa
Giacomo Esposito - opportunità in Tempocasa

Quante volte hai sognato di lavorare per un’azienda all’avanguardia, attenta al suo “capitale umano” e, soprattutto, che ti permetta di crescere?

Beh, Tempocasa è proprio quel tipo di azienda. E a testimoniarlo c’è – tra le tante – la storia di Giacomo Esposito, ambassador del Gruppo e relatore Tempocollege (la scuola di formazione interna della rete), che quest’anno si è trasferito da Napoli a Milano per buttarsi in un’avventura lavorativa tutta nuova.

I primi passi in azienda, Giacomo, li ha mossi cinque anni fa – e più precisamente nel maggio 2016 – quando ha vestito i panni di consulente nell’agenzia di Brusciano, provincia di Napoli. I risultati sono arrivati in fretta, tanto che due anni più tardi ha alzato la saracinesca della sua prima agenzia: quella di Sant’Anastasia, sempre in provincia di Napoli. Poi la nomina ad ambassador biancoverde, subito seguita da quella a relatore Tempocollege. E poi la grande vittoria, lo scorso dicembre, quando Giacomo è stato insignito del titolo di “Uomo dell’Anno dell’Area” (la più alta onorificenza annuale a cui si possa ambire in Tempocasa, a livello d’area). «Ne sono la dimostrazione vivente: le opportunità di crescita all’interno del nostro Gruppo sono tante. Anzi, tantissime: dalla formazione continua alla possibilità di imparare la professione direttamente dalla voce e dall’esperienza dei manager più esperti. Fino all’occasione di vedere realizzati i propri sogni e di creare qualcosa di proprio, con l’apertura di un punto vendita. Da quando sono entrato a far parte della rete ho capito che il punto di forza di questa realtà sono le persone. Più nello specifico, faccio un esempio di ciò che mi è capitato proprio pochi mesi fa, quando mi sono trovato di fronte a una scelta importante per il mio futuro: sto parlando del mio trasferimento da Napoli a Milano. Nel momento esatto in cui ho deciso di fare il grande passo ho avuto l’opportunità di parlare con il nostro presidente Daniele Palermo, che si è reso disponibile e mi ha dato preziosi consigli. Questo secondo me è il valore aggiunto di Tempocasa: ogni relazione – personale e lavorativa – è preziosa e si trasforma in un’importante opportunità di crescita», racconta.

L’abbiamo detto subito: poco tempo fa Giacomo ha deciso di spostarsi da sud a nord, mettendo in conto rischi e possibilità di un cambiamento così importante. Ma, in concreto, cosa ha fatto per lui Tempocasa? «La decisione che ho dovuto prendere non è stata semplice. Da un lato volevo dare una risposta a una serie di esigenze personali, che ben si univano con la possibilità di agguantare una nuova sfida lavorativa. Dall’altro lato, invece, un lavoro che mi stava regalando grandi soddisfazioni e aveva come obiettivo principale il “monopolio” immobiliare nella zona di Sant’Anastasia. Ho messo sul tavolo i pro e i contro e li ho confrontati uno a uno. Dopo un’attenta analisi e grazie ai consigli che ho ricevuto, ho deciso di buttarmi a capofitto nell’avventura in un’altra regione. Il Gruppo ha sostenuto il mio trasferimento e mi ha permesso di continuare a svolgere un ruolo importante in azienda: dal mese di giugno, infatti, oltre a essere ambassador sono responsabile dell’ufficio di Milano-Cinque Giornate e continuo a essere un relatore della scuola di formazione interna. L’azienda si mette al servizio di tutti ed è capace di dare grande supporto a ogni scelta che facciamo, permettendoci di continuare a crescere e raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. Certo, Tempocasa è un’azienda che sa dare tanto, ma allo stesso tempo richiede altrettanto. L’impegno e la voglia di fare la differenza sono fondamentali in azienda. La parola d’ordine? Eccellere», spiega.

Oggi diventare imprenditore – e quindi protagonista del proprio successo – è una scelta che premia gli sforzi e il duro lavoro. Un’opportunità per realizzare i propri sogni. «Come per tutto, ci vuole disponibilità e voglia di mettersi in gioco. Non mi sono tirato indietro di fronte alla prospettiva di ricominciare da capo, con il desiderio di arrivare a ricoprire ruoli sempre più importanti. Il consiglio che posso dare ai giovani che si approcciano alla nostra realtà, e che il più delle volte conoscono poco del mondo immobiliare, è di non spaventarsi. Devono pensare che, grazie a formazione – l’essenza di tutto, la vera pietra angolare – e crescita personale, hanno modo di imparare e puntare a diventare a loro volta degli imprenditori, aprendo un punto vendita tutto loro. Gruppo Tempocasa crede in ognuno dei ragazzi che lavora qui e offre a tutti le stesse possibilità di crescita. La nostra azienda premia le persone in maniera meritocratica con un percorso di carriera condiviso a livello nazionale. Ciò significa che ogni collaboratore sa fin dove può arrivare», conclude.

Ma qual è la ricetta del successo? Giacomo non ha dubbi: «All’inizio bisogna essere predisposti all’ascolto e ad apprendere. Ma per avere successo non basta. Disciplina e organizzazione sono fondamentali, oltre ovviamente a capacità di mediazione e negoziazione. Per non parlare poi dell’intelligenza emotiva e dell’empatia, alla base di qualsiasi rapporto interpersonale. E poi ancora creatività, visione imprenditoriale, comprensione delle esigenze dei clienti. Insomma, il nostro è un lavoro che richiede tanto, ma – allo stesso tempo – sa ripagarti con monete preziose e inestimabili».