Tempocasa da OSF per la Giornata Italiana di Prevenzione dello spreco alimentare

 

Tempocasa scende in campo ancora una volta per tendere la mano a chi è meno fortunato. E lo fa con una doppia iniziativa in occasione di un appuntamento solidale importante: la Giornata italiana di Prevenzione dello spreco alimentare, in agenda il 5 febbraio. Una doppia iniziativa che ha avuto un unico destinatario: Opera San Francesco per i Poveri, la realtà fondata dai frati cappuccini di viale Piave a Milano che – dal 1959 – garantisce ai poveri assistenza gratuita e accoglienza, soddisfando bisogni primari e reali di persone in grave difficoltà e offrendo loro ascolto e protezione.

Come primo passo il Gruppo ha deciso di donare all’ente meneghino 215 chili di panettoni, che equivalgono alla rimanenza dei regali che la rete ha prodotto per ringraziare – in occasione del Natale 2019 – i suoi clienti. Un gesto che si è inserito a pieno titolo nella lotta allo spreco alimentare, che l’azienda biancoverde sposa in toto e per cui si batte quotidianamente.

Ma non solo. Se quella dei panettoni è un’iniziativa che viene replicata anno dopo anno (nel 2018, ad esempio, i dolci erano stati devoluti alla onlus milanese Pane quotidiano), per il 2020 abbiamo voluto fare di più. E ci siamo riusciti grazie all’impegno diretto dei ragazzi di Tempo Quality, la società della holding che si occupa di comunicazione e merchandising. Sono stati loro a voler assaporare in prima persona lo spirito di Opera San Francesco per i Poveri. Come? Vestendo letteralmente i panni dei volontari nella Mensa di corso Concordia. Spalmati in tre turni, l’ultima settimana di gennaio, hanno aiutato a servire il pranzo a oltre 3.600 utenti. “Sono più di 170 i volontari che, ogni settimana, si occupano della gestione della mensa, mentre in generale OSF conta sul sostegno di ben 1.100 persone. I pasti vengono serviti – mezzogiorno e sera – dal lunedì al sabato e quotidianamente in media ne vengono erogati circa 2.200”, spiega il responsabile della Mensa di corso Concordia, Andrea Rossetto. A questo si affianca un’offerta di servizi completo che, da Docce e Guardaroba e Centro Raccolta, al Poliambulatorio, passando per l’Area sociale e lo Sportello lavoro, garantisce una copertura a 360 gradi dei bisogni della persona.

“Spesso la Mensa riceve donazioni alimentari come quella di Tempocasa. Un sostegno prezioso per la nostra realtà. Con cadenza annuale, poi, apriamo le porte a centinaia di volontari aziendali: basti pensare che solo nel 2019 sono stati addirittura 600. Il contributo di chiunque è fondamentale per una struttura come la nostra”, aggiunge. Quindi, ora, l’invito è rivolto a tutti: se volete rimboccarvi le maniche e scendere in campo come abbiamo fatto noi, visitate il sito www.operasanfrancesco.it e scoprite come sostenere OSF!