I laghi italiani attirano investimenti immobiliari esteri

 

L’Italia, terra ricca di culture e tradizioni, di bellezze artistiche e paesaggistiche, è da sempre uno dei paesi più visitati nel mondo. In questi ultimi anni, oltre alle affollatissime città d’arte come Roma, Venezia, Firenze e Milano, il Lago di Como, insieme al Lago di Garda e al Lago Maggiore, sono diventate le nuove mete preferite da turisti e investitori stranieri.

Il Lago di Como

I paesaggi unici del lago e delle colline limitrofe, il clima non troppo rigido, la posizione geografica strategica e il vicinato prestigioso hanno fatto sì che il Lago di Como sia divenuto uno dei luoghi più ambiti per tutti coloro i quali abbiano deciso d’investire nell’acquisto di un immobile. Ogni anno il Lago di Como viene raggiunto da oltre tre milioni di visitatori, di questi il 75% è di provenienza estera. Nel 2017 la vendita degli immobili situati nei pressi del Lago ha registrato un incremento dell’1%, dato questo tuttora in crescita. Complice l’agevolazione fiscale da parte dello Stato verso gli investitori stranieri e l’arrivo di George Clooney in località Laglio, la casa vista lago è diventata un sogno di tanti, e per molti italiani e stranieri il sogno è diventato realtà. 

Sono russi e inglesi gli investitori più attivi, gli stranieri rappresentano il 70% degli acquirenti del mercato immobiliare in vendita, il restante 30% è costituito da investitori italiani provenienti dalle province vicine di Como e Milano. Le zone di Bellagio e Varenna sono famose per le ville eleganti e raffinate; gli immobili presenti in quest’area hanno un costo medio tra i 500 e i 600 mila euro. La richiesta immobiliare che va per la maggiore è la villa isolata con vista sul lago, in questo caso l’area interessata è la zona delle colline, qui i prezzi degli immobili superano abbondantemente il milione di euro; la fascia del territorio compresa tra Cernobbio e Menaggio è tra le più care della zona, i prezzi degli immobili infatti variano tra 3 e i 7 milioni di euro. Se il budget a disposizione è tra i 100 e i 150 mila euro l’acquisto di un trilocale in zona centro storico è il migliore investimento possibile.

Il Lago di Garda

Il Lago di Garda con le sue splendide sponde, i suoi borghi caratteristici e i percorsi naturalistici, abbraccia i territori della Lombardia, del Veneto e del Trentino Alto Adige. La richiesta di immobili in vendita sulla sponda bresciana nei paesi di Desenzano del Garda, Sirmione e Salò è in continuo aumento. 

Gli investitori che vogliono comprare una casa vacanza, per soggiornare con la propria famiglia o un appartamento d’affittare per brevi periodi ai turisti in vacanza, devono prevedere un investimento di circa 250 mila euro, mentre con un budget più elevato si può acquistare un immobile di prestigio ad una cifra che oscilla tra i 400 e i 500 mila euro. La sponda veronese, negli ultimi anni, ha registrato un’attività di vendita stabile, con valori medi tra i 3 e i 5 mila euro al mq per appartamenti o ville con vista sul lago. I costi degli immobili a Riva del Garda sulla sponda trentina sono in aumento; tedeschi, austriaci e francesi sono i maggiori investitori in cerca di appartamenti di piccolo taglio. Molte le case di nuova costruzione sono acquistabili per una cifra pari a 200 mila euro.

Il Lago Maggiore

La zona del Lago Maggiore, nonostante sia tra tutte quella con un mercato immobiliare più giovane, presenta dei costi di vendita in linea con i prezzi dei mercati immobiliari relativi al Lago di Como e al Lago di Garda. Stresa e Cannobio sono le località più chic, e i prezzi degli immobili oscillano tra i 2.800 e i 3.300 euro al mq. Grandi ville milionarie sulle sponde del lago, Villa Mondadori di Meina è stata venduta recentemente per circa 5 milioni di euro, ancora invenduta invece è villa Alessi a Verbania progettata dal famoso architetto Aldo Rossi, la richiesta per la villa è decisamente importante, 7 milioni di euro.

Lascia un commento



*

code