Il mercato immobiliare di Milano è in perfetta forma

 

Milano spicca fra le città italiane per un mercato immobiliare in costante ripresa, specie per ciò che riguarda gli appartamenti residenziali ubicati nelle zone periferiche. I dati, così come pubblicati dalla Camera di Commercio del capoluogo lombardo, mettono in evidenza una fase immobiliare particolarmente dinamica, che vede l’aumento delle richieste e l’offerta di case caratterizzate da una migliore qualità rispetto a un recente passato. Lungo tale prospettiva, Milano rimane una città ambita, specie per i giovani che intendono affermarsi nel mondo del lavoro.

Mercato mobiliare milanese in testa

Il 2018 si sta rivelando un anno piuttosto florido per ciò che concerne il mercato immobiliare nei grandi centri, con particolare riferimento a Milano. Nell’ultimo semestre le compravendite e gli affitti delle case residenziali all’interno del territorio milanese sono aumentati nettamente. Al fenomeno si affianca l’incremento del valore degli immobili, mentre le richieste degli acquirenti vengono soddisfatte al meglio a fronte di appartamenti rifiniti e di alta classe energetica. Questo è quanto emerge dai risultati presentati alla giunta della Camera di Commercio, in cui si evince anche una maggiore rendita delle case che si trovano nella periferia. La situazione, invece, si mantiene più stabile nel centro cittadino.

Mercato immobiliare milanese: i numeri dell’incremento

In particolare, rispetto al mese di luglio dello scorso anno, per quanto riguarda le vendite, si è registrato un aumento dell’1,98% del prezzo per metro quadrato degli immobili residenziali. Infatti, nel 2017 veniva richiesto mediamente 3.286 euro per metro quadro, contro 3.222 registrati. La situazione non è differente per quanto concerne gli affitti. Allo stato attuale i canoni si mantengono mediamente 16,77 euro mensili a metro quadro, con un aumento del 3,74% rispetto all’anno scorso, ovvero di 16,17 euro al mese per metro quadrato.

Quanto vale avere una casa a Milano?

Sulla scorta di queste premesse, al momento, una casa a Milano vale in media 4.900 euro per metro quadrato, con un aumento del 2% rispetto al 2017. Le zone che hanno maggiormente beneficiato di questi incrementi sono quelle universitarie e le abitazioni che sorgono nel quartiere Portello, visto il nuovo progetto di riqualificazione che vede la nascita di insediamenti residenziali moderni in sostituzione dell’ex fiera. L’aumento riguarda, tuttavia, anche le case in prossimità della zona Darsena e quelle lungo il perimetro Pisani.

Quanto si spende per abitare a Milano?

Coloro che sognano una casa a Milano nel centro storico dovranno spendere almeno il 50% in più, dal momento che il prezzo per metro quadrato può oltrepassare 9.000 euro. Invece, nella zona Bastioni e sulla Circonvallazione i prezzi restano compresi fra 5.227 e 3.141 euro. Non è tutto. L’offerta include anche quella delle case esclusive, destinate a chi ha la possibilità di oltrepassare 12.000 euro per metro quadrato. Si tratta di appartamenti elitari, costruiti nelle zone più ambite e note, quali via della Spiga, Montenapoleone e Duomo. Situazione non dissimile anche in zona Brera, Cairoli, Parco o Cordusio.

Investire su Milano conviene

Le ragioni che hanno portato a questo vero e proprio rialzo immobiliare sono varie, così come erano state prospettate da FIMAA. A questo proposito si segnala l’evento Expo che ha contribuito, in modo significativo, a segnare l’internazionalità della città milanese. Si aggiungono, inoltre, le crescenti iscrizioni universitarie, specie da parte di giovani che intendono cambiare città e stabilirsi in una grande metropoli. Del resto, la città di Milano è ricca di opportunità e di possibilità occupazionali, anche per coloro che desiderano crescere ed espandersi professionalmente. Nonostante il peso fiscale che continua a gravare sugli immobili o la difficoltà di ottenere un mutuo, investire a Milano appare oggi una scelta molto allettante e che promette ottimi ritorni economici. Si auspica l’introduzione di nuove leggi che possano valorizzare il mercato, al fine di mantenere l’impennata immobiliare di Milano, rendendola ancora più incoraggiante e stimolante.

Lascia un commento