IMU e TASI, scadenza il 17 giugno

 

Il 17 giugno (il 16 è domenica) scadrà il pagamento della prima rata di IMU e TASI per molti contribuenti italiani.

Per i proprietari che non hanno variato l’intestazione o le caratteristiche dell’immobile sarà sufficiente replicare il pagamento dello scorso anno, dato che molti comuni non hanno ancora pubblicato le tabelle di riferimento che permetteranno calcoli più precisi in futuro da conguagliare nella seconda rata di dicembre.

Novità di quest’anno è infatti lo sblocco delle aliquote, i Comuni potranno quindi aumentarle fino al massimale consentito. Pare che non si stia verificando una corsa ai rincari, ma le variabili sono numerose e richiedono quindi un calcolo adeguato in riferimento alle tabelle comunali definitive.

Sono esentati dal pagamento di IMU e TASI i proprietari di prime case, dovrà invece versare l’imposta chi possiede una seconda o terza casa.

Per maggiori informazioni, è possibile collegarsi al calcolatore IMU/TASI messo a disposizione dal Sole 24 ore.

Lascia un commento



*

code