In Campania torna la fiducia nel “mattone”

 

Negli anni passati una certa instabilità immobiliare si era fatta sentire, creando non poche difficoltà agli addetti ai lavori e a chi voleva vendere o comprare la casa dei propri sogni. Ora però quel periodo è stato definitivamente archiviato, per fare posto a un andamento più che positivo del mercato.

Di quale zona dell’Italia stiamo parlando? Della Campania, che ha messo a segno un ottimo biennio 2016-2017 e ora, con una rinnovata fiducia nel “mattone”, sorride guardando al 2018.
Nella regione riscaldata dalla bellezza di Napoli le agenzie Tempocasa hanno toccato quota 21, sotto la regia del top manager Emilio Antoniani (e hanno registrato la bellezza di 333 vendite solo nell’ultimo anno).
E’ proprio lui, oggi, a fare il punto della situazione per il territorio campano, non senza una certa soddisfazione. “Il 2017 è stata un’annata positiva sotto il profilo dei prezzi degli immobili residenziali in vendita in Campania. Dopo periodi di instabilità ci si avvicina finalmente al punto di pareggio (-0,6% su base annua). Cifre e tabelle alla mano, comprare casa qui mediamente costa 1.940 euro al metro quadrato, il 21,9% in più rispetto ad altre zone del Sud Italia. Anche l’affitto di un’abitazione è superiore in confronto al resto del Sud: il prezzo si attesta sui 7,19 euro al metro quadrato contro i 6,51 della zona rimanente”, illustra.

Stringendo il cerchio intorno al capoluogo, Napoli appunto, il prezzo medio schizza in alto: “Il costo è di 2.644 euro al metro quadrato. Ma pure qui, come nel resto della Campania, c’è fiducia nel mercato. Basti pensare ai valori in ripresa dello 0,2% nell’ultimo trimestre 2017”, precisa.

Il mondo Tempocasa non è stato da meno: “I nostri punti vendita hanno vissuto un ottimo anno sia per l’aumento delle compravendite, sia per la velocità nel chiudere la mediazione. Un dato, questo, che ha visto un’accelerata nell’ultimo trimestre”. E che, soprattutto, lascia ben sperare per il 2018.

Lascia un commento