La casa “sottosopra” in Polonia, vivere a testa in giù!

 

Il sopra è il sotto in questa strana casa situata nella regione della Cassubia, in Polonia, tra la Masuria e la Pomerania. L’Upside-Down House, la casa sottosopra, è ad oggi una vera e propria attrazione turistica, che porta ogni anno visitatori da tutto il mondo a visitare questo meraviglioso territorio, caratterizzato da limpidi laghi, specchi d’acqua a perdita d’occhio e rigogliose, verdi foreste. Scopriamo insieme tutte le curiosità della Casa Sottosopra in Polonia.

La Casa Sottosopra e la sua costruzione

L’Upside-Down House è stata completata nel lontano 2007 ed è una vera e propria abitazione sottosopra. Il tetto, a contatto con il terreno, è il sostegno della casa, mentre quelle che comunemente sono le fondamenta, sono rivolte verso il cielo. La porta, che si trova poco sopra il soffitto, conduce all’interno di un ambiente surreale. Tutto, anche all’interno dell’abitazione, è capovolto e sconvolge la mente dei visitatori. I mobili, le decorazioni e gli oggetti sono anch’essi al contrario. 

La casa è stata interamente realizzata in legno e completarla non è stato per nulla semplice. Ci sono voluti ben 114 giorni per portare a termine il progetto realizzato dall’uomo d’affari e filantropo polacco Daniel Czapiewski, commissionato nel lontano 2001. Si calcola che il tempo richiesto per la sua realizzazione sia stato circa cinque volte superiore rispetto a quello necessario per costruire una normale casa in legno. Le problematiche maggiori erano legate non tanto al progetto in sè, quanto piuttosto ai lavoratori coinvolti. I carpentieri, infatti, erano disorientati dal cambio di direzione, dall’inversione degli spazi e dei volumi. Gli angoli dell’edificio risultavano strani e abituarsi a lavorare in un ambiente di questo tipo non è stato per nulla facile. Gli operai sono stati costretti a fermarsi diverse volte, per combattere il senso di vertigine e la nausea. 

L’Upside-Down House, nello specifico, si trova nel piccolo villaggio di Szymbark, a circa 39 chilometri a sud ovest di Danzica, nella Polonia del nord. 

Il significato politico e artistico della Casa Sottosopra in Polonia

La casa sottosopra è nata originariamente come un’opera d’arte. Rappresentava, infatti, la fine dell’era comunista in Polonia e segnava l’inizio di un nuovo periodo di incertezza. La confusione che viveva il Paese si riflette in quella percepita dai visitatori che entrano in questa casa. L’Upside-Down House, al di là delle sue caratteristiche architettoniche, esprime uno specifico pensiero sul comunismo e sugli anni successivi alla sua caduta. Un periodo fatto di contraddizioni e di sconvolgimento della normalità e delle tradizioni. 

L’interno della casa, rispettando questa filosofia, è completamente in stile realista socialista degli anni settanta. Visitandola, si può anche scovare un apparecchio televisivo nel soggiorno, che trasmette propaganda socialista. Un avvenimento molto comune nel periodo precedente alla caduta del comunismo in Polonia.

Visitare la Casa Sottosopra in Polonia: le informazioni utili

L’attrazione si trova all’interno del Centro di educazione e promozione regionale di Szymbark. La casa tuttavia non è l’unica fonte di intrattenimento. All’interno del centro vi sono anche una piccola riserva di cervi, un piccolissimo cinema 4d, numerosi musei folkloristici, la ricostruzione di un bunker, di un treno e una casa colonica siberiana, la famosa Casa Sybiarka. Per ultimo, qui è conservato anche un tavolo da guinness dei primati. Stiamo parlando dell’asse di legno più lunga del mondo, con una lunghezza di 36 metri e 83 cm e uno spessore di 7 cm, per un totale di 1100 kg circa.

La casa è aperta tutto l’anno e gli orari sono consultabili sul sito ufficiale del Cepr. Sono inoltre previste delle tariffe agevolate per bambini e gruppi. 

Nel centro si trovano anche un bar, un albergo e un ristorante, perfetti per pianificare una visita di due giorni nella regione.

Lascia un commento



*

code