Le tre fasi della compravendita immobiliare

 

Stai cercando la tua prima casa? Oppure vorresti davvero trasferirti perché dove vivi adesso non sei più soddisfatto? O, ancora, vorresti acquistare una seconda casa a titolo di investimento, perché sai che l’immobiliare sarà in grado di garantirti un’ottima rendita in ottica futura?

Qualsiasi sia la tua motivazione, il momento della compravendita immobiliare è carico di molte aspettative e più di qualche dubbio. Ecco perché abbiamo pensato di fare un po’ di chiarezza in questo mondo intricato, che potrebbe a prima vista intimorire. Andremo ad analizzare brevemente le tre fasi principali che contraddistinguono una compravendita immobiliare: proposta d’acquisto, preliminare e rogito.

1) La proposta d’acquisto

La proposta d’acquisto consiste, in sostanza, nella dichiarazione da parte del futuro acquirente di voler comprare l’immobile. Un po’ come una lettera d’intenti precede un’assunzione in ambito professionale, con la proposta d’acquisto, l’acquirente si impegna a dichiarare, mettendo nero su bianco, la propria volontà ad acquistare un determinato bene. Generalmente la proposta d’acquisto viene fatta per un certo prezzo stabilito ed è compilata su di un modulo prestampato. A fornire il modulo è l’agenzia immobiliare, che riceve in pagamento una somma di denaro che funge in un certo senso da caparra.
La caparra rimane bloccata per tutto il periodo in cui la proposta d’acquisto può considerarsi valida. Quando è firmata, la proposta d’acquisto contiene al suo interno un impegno che per l’acquirente risulta vincolante. Al contempo, il venditore può valutare altre offerte.
Ecco perché è fondamentale concordare un tempo di validità della proposta relativamente breve (può essere ad esempio una settimana) e non versare una somma troppo alta come caparra. Se l’affare si conclude, si procede con il preliminare, in caso contrario l’acquirente perde la caparra che aveva stanziato.

2) Il preliminare

Il preliminare è anche conosciuto con il termine compromesso, in quanto entrambe le parti arrivano a un compromesso riguardo modalità e tempistiche della compravendita.
Questo atto è utile perché permette di risolvere l’insorgere di eventuali altri tipi di problemi che prevengono la vendita a titolo immediato.
Con il preliminare le due parti, acquirente e venditore, si impegnano a stipulare un successivo contratto di compravendita. Il preliminare viene stipulato nel momento in cui non si può procedere all’acquisto immediato della casa. Questo avviene ad esempio per chi ha necessità di chiedere un mutuo.
All’interno del preliminare vanno specificati gli elementi fondamentali della vendita, come il prezzo di vendita, l’indirizzo preciso e una descrizione dettagliata di tutto.
Di solito si procede a versare una caparra confirmatoria.
Al contrario della proposta d’acquisto, il preliminare è un atto che impegna entrambe le parti. Nonostante ciò, il venditore potrebbe comunque decidere di vendere ad altri la casa, di fatto risultando in un’ipoteca dell’immobile.

3) Il rogito

Il rogito consiste in un atto notarile vero e proprio, che sigilla la compravendita effettiva dell’immobile. A seguito di alcuni controlli specifici, il notaio può quindi procedere a far sottoscrivere alle due parti l’atto di rogito. Affinché questo sia possibile, vengono presi in esame:
– l’identità personale di chi sottoscrive al fine di evitare furti di identità;
– l’esistenza di eventuali ipoteche precedenti o vincoli simili, come ad esempio pignoramenti;
– il regime fiscale in vigore per verificare eventuale sussistenza di requisiti per benefici fiscali;
– controllo sulla prestazione energetica e l’effettiva appartenenza a una determinata classe;
– verifica dei metodi di pagamento in conformità con le norme antiriciclaggio e di tracciabilità dei pagamenti.
A seguito della bontà di questi controlli si procede a firmare il rogito, atto con cui l’acquirente acquisisce definitivamente la proprietà dell’immobile.

Se cerchi un partner affidabile per questa fase bellissima, quanto delicata, della tua vita, allora potresi fare riferimento all’agenzia TEMPOCASA. Da sempre vicina ai suoi clienti, TEMPOCASA offre professionalità e dimensione umana, due aspetti imprescindibili e complementari per chi si affaccia sul mondo della compravendita immobiliare.

Lascia un commento