Formazione: l’importanza di chiamarsi manager

|
My manager Tempocasa 2020

Una due giorni dedicata alla formazione per la squadra manageriale di Gruppo Tempocasa.
Si è chiusa oggi l’edizione 2020 del My Manager, l’appuntamento formativo che – ogni anno – chiama in aula i manager della rete biancoverde al completo.

Il meeting, promosso dalla scuola di formazione Beautifulminds, è andato in scena lunedì 25 e martedì 26 gennaio, in ritardo di un mese sul calendario originario a causa dell’emergenza sanitaria. A tirare le fila dell’evento il presidente Daniele Palermo insieme a Mario Magnani, direttore formazione Italia e Beautifulminds. Al loro fianco, nelle vesti di relatori, i manager Ivan Mola, Umberto Cuonzo, Antonino Buzzetta, Mario Magnani, Marco Uboldi, Edoardo Zita, Andrea Russo, Marcello Tiepido, Valerio Vacca, Emidio Calvarese e Cristian Mola. Alias «le vere eccellenze della nostra realtà, che hanno raccontato, attraverso i loro numeri e i loro punti di forza, le peculiarità del manager Tempocasa», come ha sottolineato lo stesso presidente.

Anche quest’anno il My Manager si è confermato tra i momenti di punta della vita Tempocasa. «Si tratta di un evento importantissimo. È il corso in cui i manager hanno l’opportunità di vivere in prima persona l’interscambio, ossia lo scambio e la condivisione di know-how tra imprenditori, il nostro vero fiore all’occhiello. Ognuno ha la possibilità di fare proprie le attitudini che un manager deve possedere per ottenere grandi risultati. Fortunatamente nella nostra azienda lavorano professionisti straordinari, che in appuntamenti come questo diventano modelli dai quali “assimilare” metodi e strategie. Terminato il My Manager, ciascuno porta a casa qualcosa di fondamentale, da spendere nel lavoro quotidiano», ha aggiunto.

Da sempre i momenti formativi fanno parte delle eccellenze Tempocasa. «Oltre a essere occasioni di apprendimento, sono momenti di incontro tra colleghi e accrescono il senso di appartenenza e attaccamento all’azienda. Il senso dell’interscambio è proprio questo: la condivisione di novità e idee, con cui i professionisti possano stimolarsi a vicenda», ha proseguito. A fargli eco Magnani: «È stato un meeting molto intenso. Pieno di storie vere di persone che si sono aperte e hanno fatto conoscere le loro verità e ciò che la vita gli ha insegnato. Grazie a tutti i manager per quello che hanno dato».

 

Corsi di formazione Beautifulmind

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *