Orto sul balcone: ecco come coltivare in casa

|
Orto sul balcone

È proprio vero: l’emergenza Coronavirus ha ridisegnato i confini di casa. E ha trasformato i balconi e i terrazzi d’Italia in piccoli e grandi orti a portata di mano. Permettendo così, anche a chi non ha il pollice verde, di mettersi alla prova tra guanti, rastrelli e innaffiatoi.
Come? Tu non hai ancora iniziato? Nessuna paura: portare una ventata green nel tuo appartamento non è un’impresa titanica, servono solo gli strumenti adatti e la dose minima di esposizione al sole per vedere germogliare frutta e verdura. Poco importa, poi, che tu sia padrone di un maxi terrazzo o un piccolissimo angolo che affaccia sul centro città. Ti bastano uno spazio sufficientemente largo per appoggiare una fila di vasi, una ringhiera dove posizionare le erbe aromatiche e un po’ di sano olio di gomito per far partire il progetto. Ti abbiamo convinto? Bene, allora iniziamo!

Per cominciare bisogna selezionare vasi e terriccio. I primi devono essere proporzionati a ciò che vuoi coltivare: le zucchine, per esempio, necessitano di contenitori con un diametro dai 50 ai 60 centimetri e di 40-50 di altezza. A erbe aromatiche, insalate e sedano invece bastano 30 centimetri di diametro e 20 di altezza. Il secondo invece deve essere di qualità, fertilizzato oppure già concimato. Al momento del travaso andrà mixato con sabbia a grana grossa (che drena con facilità l’acqua), mentre sul fondo dei vasi dovrai mettere argilla espansa, cocci o ghiaia. Una raccomandazione doppia: scegli piante già cresciute da trapiantare e fallo entro i prossimi dieci giorni. Se sei alla prima esperienza, opta per erbe aromatiche o frutta e verdura dal ciclo breve. Al momento del travaso non farti trovare sprovvisto d’acqua: le piante vanno annaffiate in abbondanza. Da quel momento in avanti l’irrigazione dovrà avvenire al calare del sole e non direttamente sulle radici, piuttosto sui bordi dei recipienti.

Non dimenticarti neppure di dare spazio: ogni pianta, in base alla tipologia a cui appartiene, richiede la distanza corretta dalle “colleghe” per crescere. Per citarle di nuovo, le zucchine, tra le specie più facili di cui occuparsi insieme a carote, cipolle, fragole e pomodori, hanno bisogno di circa 70 centimetri d’aria. Infine un consiglio: se vivi in una strada di passaggio e solitamente trafficata, copri i vostri ortaggi con un velo di tessuto non tessuto. La protezione permetterà di tenere lontane le polveri, senza tuttavia bloccare acqua e sole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *