Perchè lavorare in Tempocasa

 

Oltre 350 consulenti presenti, tre aree riunite, una cascata di relatori e una domanda a cui si sono date tante e significative risposte nell’arco di una giornata: “Why Tempocasa?”, ossia perché scegliere di vivere e lavorare in Tempocasa?

È stato ospitato al Cosmo Hotel di Cinisello Balsamo l’ultimo corso di formazione, in ordine di tempo, rivolto a centinaia di ragazzi che ogni giorno indossano giacca e cravatta e fanno conoscere il marchio biancoverde in Italia e all’estero. A partecipare appunto i consulenti dell’area guidata dal global manager Daniele Palermo (il gruppo più numeroso d’Italia), di quella capitanata dal top manager Valerio Vacca (quattordici uffici tra Lombardia e Veneto) e di quella freschissima dell’area manager Andrea Tacche (una delle ultime fondate nel Gruppo ma già “macinatrice” di successi).
Nelle veste di presentatori Palermo e Vacca, che hanno accolto sul palco a turno i tanti ospiti invitati per l’occasione. “I giovani che lavorano oggi all’interno della nostra società hanno la fortuna e la possibilità di partecipare a corsi simili, una fortuna che trent’anni fa non c’era. Vogliamo trasmettere l’idea che tutto è possibile, si può sfondare e raggiungere i propri sogni.

Perché così come si fanno le piccole cose, allo stesso modo si riescono a fare le grandi. “Bisogna metterci entusiasmo, passione e voglia di fare”, hanno spiegato gli organizzatori. I primi a raccontare la loro esperienza sotto il tetto Tempocasa sono stati Carmine Gargano e Cristian Mola, poi spazio alle ambizioni di tre giovanissimi: i junior manager Giuseppe Cultrera e Antonio Siciliano con lo stesso Tacche. Non è mancato neppure uno spaccato sull’importanza della motivazione in tutto quel che si fa, illustrato dai top manager Salvatore Crea e Marco Uboldi. A ruota sono arriva i suggerimenti su come guadagnare, investire e soprattutto mantenere la ricchezza che si è capaci di costruire grazie a Stefano Stefanelli e all’area manager Alessandro Anedda, sull’importanza di fare squadra anche attraverso eventi e divertimento con Lorenzo Orsi e Ivan Mola e infine le testimonianze di chi ha scelto di cambiare vita, osando di più e intraprendendo strade nuove e mai battute, come Daniele Allievi (volato in Spagna) e poi Vacca, Cristian Fochesato e Christian Carone (che da Milano si sono espansi a Desenzano del Garda e in Veneto).

A chiusura focus sulla formazione con Mario Magnani (direttore dell’azienda di formazione Beautifulminds) e Massimiliano Cifarelli (co-direttore con Anedda di Tempocollege, il dipartimento interno di formazione) e sulla concreta possibilità di carriera ancora con Palermo e Vacca. “Giro spesso gli uffci d’Italia e da ognuno porto via qualche idea e progetto interessante. Osservo, trascrivo e metto in pratica nella mia realtà. Bisogna essere in grado di assorbire dagli altri suggerimentie proposte positive”, ha incalzato Anedda. “Tempocasa è un’azienda che crede nelle persone che la scelgono e nei giovani, offre moltissime opportunità”, ha aggiunto Stefanelli. Tra i punti di forza del Gruppo non manca la voglia di cimentarsi in nuove sfide: “Qui sai quando inizi il tuo percorso, ma non quando finisci. Sta a ciascuno di noi avere la determinazione di decidere cosa fare della propria vita, avendo alle spalle un’impresa solida che ci sostiene. Non c’è nulla di facile o diffcile, basta semplicemente volerlo”, ha proseguito ancora Anedda.

“Tempocasa negli anni si è trasformata, puntando sempre di più sulle persone e dando l’opportunità a ognuno di poter diventare qualcuno. Sta a noi, se desideriamo qualcosa, decidere e agire. Senza dimenticare che i successi arrivano da sacrifici e preparazione”, hanno commentato Cifarelli e Magnani, invitando la platea a continuare nell’iter di formazione, senza stancarsi mai. Per ultimi Vacca e Palermo hanno sottolineato: “Queste giornate forniscono a tu spunti di informazione e formazione, ma anche la consapevolezza che esistono sempre margini di miglioramento”.

Lascia un commento