Quote rosa di Gruppo Tempocasa: facciamo il punto con l’HR manager Francesca Ravasi

|
8 marzo - quote rosa
8 marzo - quote rosa

Quale occasione migliore di oggi, la Giornata internazionale della donna, per fare il punto sulle quote rosa di Gruppo Tempocasa?
Lo abbiamo già detto: nel mondo del Real Estate, un settore da sempre tipicamente maschile, non è facile incontrare agenti immobiliari donna. Sebbene, bisogna dirlo, negli ultimi anni la loro presenza sia in netta ascesa e, anche nelle agenzie Tempocasa, sia aumentato il numero di collaboratrici. Non basta: nel nostro Gruppo sono tante quelle che iniziano il loro percorso lavorativo nelle vesti di coordinatrici (alias chi coordina le attività e gli appuntamenti dell’ufficio) e poi decidono di fare il “salto” e diventare agenti immobiliari.
Per incrementare le quote rosa nel comparto (e più in generale in tutti i settori) è necessario continuare a investire sulla parità. Posto che scommettere sulla meritocrazia – a prescindere dal sesso – risulta sempre l’arma vincente.

Nell’indagine di ottobre 2020 siglata dal Dipartimento risorse umane, era già emerso come la compagine femminile del Gruppo stia tuttora crescendo, anno dopo anno. Tanto che la percentuale di donne presenti nella rete, oggi, si attesta intorno al 34%. E a fianco di ruoli storici come quelli di titolari e manager (vedi l’approfondimento dello scorso anno, ndr) ne sono spuntati anche di nuovi, come quello della facility manager (ricoperto, per esempio, da Federica Lo Pinto).

«Nella nostra azienda le candidature femminili per il ruolo di agente immobiliare stanno aumentando. Iniziamo dicendo che, negli ultimi anni, nel mondo immobiliare stiamo registrando un cambiamento: questo è uno dei settori in cui la componente femminile sta occupando un ruolo ancor più di rilievo. Sono sempre di più le addette ai lavori che puntano a farsi strada nel mercato della compravendita e della locazione. E lo fanno aprendo agenzie indipendenti oppure, in molti casi, optando per l’affiliazione a un franchising. Nel nostro caso specifico, nei primi due mesi dell’anno abbiamo aperto quattro nuovi punti vendita e uno di questi è gestito da una donna. Insomma, il ruolo dell’agente immobiliare calza a pennello a una donna, che può fare leva su una particolare sensibilità nella comunicazione e una spiccata dose di empatia», spiega Francesca Ravasi, HR manager Tempocasa.

Ora l’obiettivo è di continuare su questa strada, studiando e adottando politiche che non smettano di incrementare il numero di quote rosa all’interno dell’azienda.

Lavora con noi - Hr tempocasa