Stefanelli è il primo direttore know-how di Gruppo Tempocasa

|
stefanelli direttore know how
stefanelli direttore know how

È stato nominato ieri, martedì 23 febbraio, il primo direttore know-how della rete biancoverde: è il project manager senior Stefano Stefanelli.

In Tempocasa dal 2000, negli anni Stefanelli ha saputo costruire un vero e proprio impero alle porte di Milano. E ha trasformato l’agenzia di Binasco, punta di diamante della sua area, in un esempio in termini di produzione (e non solo) per tutta la rete.

Le sue indiscusse capacità imprenditoriali, unite a un approccio costantemente focalizzato al business, l’hanno reso la persona giusta per vestire i panni del direttore know-how. Una carica nuova, cucita su misura sulle sue abilità.

Ma cosa fa il direttore know-how? Stefanelli starà a stretto contatto con ogni singolo ufficio, girando a conti fatti tutta Italia, con l’obiettivo di incrementare la produzione e i risultati del franchising stesso. Non solo: seguirà le start up durante il loro primo anno di apertura e adatterà costantemente il processo di produzione Tempocasa all’andamento del mercato immobiliare.

Al momento della nomina, Stefanelli ha evidenziato la sua voglia di mettersi subito all’opera: «Dovrò lavorare per migliorare il processo di produzione e fare in modo che le agenzie Tempocasa riescano a ottenere risultati ancora più significativi. Per farlo dovrò trasferire alla rete la mia esperienza e le capacità che ho messo a frutto nel mio ufficio diretto di Binasco. La nomina viene proprio da lì, dai risultati di Binasco, che negli anni si sono ripetuti e sono stati il frutto di un percorso fatto di attenzione ai dettagli e applicazione delle linee-guida aziendali. Abbiamo messo in pratica il metodo che ci è stato insegnato, personalizzandolo e migliorandolo ove necessario. Ora è il momento giusto per alzare il livello su scala nazionale».

Sulla nomina, Stefanelli non nasconde l’emozione: «Sinceramente non me l’aspettavo. Certo, ho sempre cercato di mettermi al servizio della rete, ma l’ho fatto perché credo davvero nella squadra. Ovviamente sono contento di questo traguardo, che rappresenta un ulteriore stimolo».

A livello strategico, il neo direttore spiega come intende operare: «partirò dall’interscambio con le eccellenze Tempocasa e dalla visita ai migliori uffici. L’obiettivo? Individuare e incorporare le migliori applicazioni del metodo produttivo per poi trasferirli all’intera rete. Sarà un lavoro lungo da impostare su scala nazionale ma conto di ottenere presto i primi risultati».

Ed ecco i ringraziamenti di rito: «Il più grande va al presidente Daniele Palermo, che ha sempre creduto in me e non ha mai mancato di dimostrarmi il suo sostegno. Quindi ai soci fondatori, che hanno condiviso la sua decisione, e alla Direttiva, che mi ha accolto con un’approvazione compatta e sincera».

«Seguo Stefano da quando è entrato in Tempocasa. Si è sempre distinto, ma in questi ultimi due anni ha dato all’azienda tutto ciò che ha acquisito. La nomina è assolutamente meritata e va a una persona molto curiosa e attenta. E solo le persone attente scovano i dettagli per farne la chiave del successo», aggiunge il presidente Palermo.