Tempocasa, a caccia di talenti sui Social

 

C’era una volta il recruiting tradizionale. Quello fatto di curricula stampati e campanelli suonati. Di quel mondo cartaceo e statico oggi è rimasto poco o nulla. Perché se anche c’è chi ancora, con insistenza, tenta di cavalcare l’onda del “si stava meglio quando…”, i dati dicono altro.
E parlano di un mondo che, correndo alla velocità dell’internet, non ha più spazio per chi guarda indietro.
Indovinate dove sono puntati gli occhi di Tempocasa? Al futuro, è ovvio. O meglio, “ai giovani – come ci tiene subito a precisare Francesca Ravasi, HR Manager della Direzione risorse umane – ossia alla classe manageriale del domani”.

Come fare allora a comunicare con chi nell’epoca dell’immediatezza e del virtuale ci è nato? Semplice, con una campagna pensata proprio per i social network!
“Stiamo per lanciare una massiccia campagna su Facebook e Instagram per selezionare giovani talenti da formare e inserire nelle nostre agenzie – spiega l’HR Manager di Tempocasa – Ragazzi che credano in principi come determinazione, fiducia, lealtà. E che non abbiano perso la speranza di venire a contatto con un mondo dove il merito non solo esiste, ma viene riconosciuto e premiato”.

Perché, a differenza di quanto accade in altre realtà, Tempocasa ha fatto della meritocrazia il suo cavallo di battaglia. 

Al punto che si potrebbe quasi affermare che “Tempocasa non potrebbe esistere senza: qui va avanti solo chi lo merita. Come lo stabiliamo? Semplice: attraverso dati oggettivi che derivano dai risultati concreti che i nostri agenti portano a casa ogni giorno, oltre che dal comportamento e dal metodo che si dimostrano capaci di seguire”, aggiunge Ravasi.
Gli esempi non mancano nel Gruppo. C’è chi a soli 26 anni è diventato titolare di tre agenzie e chi, in appena due, ha alzato la saracinesca di ben cinque uffici. “E’ questo il bello di un’azienda che punta sui giovani – dichiara la Direzione risorse umane – Perché le persone, quando vengono adeguatamente stimolate e messe di fronte a nuove opportunità, generano potenzialità senza pari”.
Come? Sono molti gli strumenti che vengono offerti ai giovani che entrano a far parte del team Tempocasa. Dai corsi di formazione a quelli motivazionali, passando attraverso le attività di team building, “ogni giorno ci impegniamo per capire le reali esigenze dei ragazzi e li supportiamo in un reale percorso di crescita”.

La direzione imboccata è quella giusta, se si pensa che Tempocasa non solo è una delle poche aziende in crescita ma anche una di quelle con un ambizioso (ma realistico) piano di sviluppo, che la porterà a tagliare il traguardo di 500 agenzie entro il 2022.
“Ad oggi sono 401 le realtà biancoverdi in Italia. Arrivare in meno di tre anni ad aprirne altre 100 significa avere il compito di individuare squadre vincenti fatte di persone – e in particolar modo, di giovani – che abbiano voglia di crescere con noi. Ma siamo certi di poterli scovare tra una Instagram story e il post dell’ultimo piatto consumato al ristorante”, conclude con un sorriso Ravasi.


Lascia un commento



*

code