Tempocasa debutta sui banchi di scuola

 

È in arrivo il primo manuale che racconta la professione dell’agente immobiliare. Nel 2020 il volume sarà presentato agli istituti superiori e verrà supportato da un programma di incontri e lezioni frontali per favorire l’inserimento di ragazzi motivati in azienda al termine degli studi. 

Con lo scoccare del nuovo anno la campanella si prepara a suonare anche per Tempocasa. Il Gruppo biancoverde è infatti pronto a debuttare sui banchi di scuola. Come? Con un progetto innovativo pensato e messo a punto grazie alla sinergia tra Tempo Quality (la nostra società di comunicazione, ndr) e la Direzione risorse umane. 

Un’iniziativa innovativa per il franchising che fin dalla sua fondazione, nell’ormai lontano 1988, lavora per cercare di essere sempre un passo avanti rispetto agli standard del mondo immobiliare. Un mondo di cui fa sì parte, ma in cui punta a distinguersi per lungimiranza e varietà della proposta. 

Così tra i molti progetti in cantiere per il 2020 Tempocasa ha anche deciso di andare a scuola per “fare scuola”. Cosa significa? Semplice, vuol dire entrare letteralmente nelle aule – e più nello specifico in quelle degli istituti superiori – per proporre un programma di incontri e lezioni mirato. Lo scopo è presto detto: sviluppare e offrire un piano di apprendimento della professione dell’agente immobiliare e, in un’ottica più generale, della filosofia biancoverde.

Lo strumento didattico vero e proprio sarà niente meno che il manuale “Agente immobiliare: L’evoluzione di una professione” (che verrà dato alle stampe a metà dicembre). Redatto dallo staff di Tempo Quality, è nato per racchiudere, in poco meno di un centinaio di pagine, i fondamenti della storia del mestiere, della struttura aziendale e delle sue varie componenti e rispettive finalità. 

Studiando il testo e frequentando gli incontri di approfondimento, i ragazzi degli istituti superiori avranno poi la possibilità di sostenere un test finale. La prova permetterà loro di entrare nella nostra rete non più come semplici e quasi sprovvedute “matricole”, ma come persone motivate e consapevoli della realtà di cui vorrebbero far parte. Al termine del percorso, infatti, gli studenti avranno acquisito non solo i rudimenti della professione di agente immobiliare, ma anche nozioni sulla società, i suoi servizi e la sua storia pluritrentennale.

Gli scopi per cui questa iniziativa è stata pensata e strutturata sono molteplici. Innanzitutto, con il “progetto scuole” Tempocasa compie un enorme passo in avanti, dimostrando a sé stessa e al settore immobiliare italiano che essere leader del mercato, fare cultura e lavorare con le scuole è possibile. In secondo luogo, il Gruppo potrà beneficiare di uno strumento fondamentale per la ricerca del personale in termini quantitativi (più si penetra nell’universo dell’istruzione superiore e più possibilità si avranno di reclutare nuove leve) e qualitativi (il neo lavoratore, al termine del percorso didattico Tempocasa, avrà basi professionali di certo più solide).

In terza istanza, Tempocasa mira ad abbattere il luogo comune secondo cui l’agente immobiliare sarebbe una figura poco istruita, tendenzialmente sprovvista delle basi culturali necessarie al professionismo nel nostro contemporaneo.

In ultimo luogo, il progetto serve come testa d’ariete per sviluppare collaborazioni future con le scuole superiori, enormi bacini di forza lavoro e veicoli per restituire un’immagine del Gruppo orientata non solo al mero profitto, ma anche e soprattutto all’educazione e al lavoro dei giovani. 

Lascia un commento



*

code