Tempocasa finalista della X edizione di Le Fonti HR Awards®

|
Le Fonti Hr Awards - Tempocasa

Gruppo Tempocasa è tra i finalisti della X edizione annuale di Le Fonti HR Awards® per le categorie Direttore HR dell’Anno e HR Team dell’Anno.

La cerimonia di premiazione è fissata per la serata di mercoledì 11 novembre 2020, a Milano. La lista dei finalisti è stata scelta da una giuria composta dalla redazione di Le Fonti HR Awards® e dalla business community di Le Fonti HR Awards®, composta da oltre 5,5 milioni di persone tra imprenditori, professionisti e manager sia di grandi che di piccole e medie imprese.

Valerio Vacca, direttore comunicazione e marketing Tempocasa, commenta: “Siamo orgogliosi di questo riconoscimento, che premia l’ottimo lavoro svolto dalla Direzione HR. Il nostro obiettivo è uno solo: offrire un servizio sempre più qualitativo al cliente. Proprio per questo investiamo molto sull’employer branding con iniziative mirate, tra cui la partnership con Indeed, portale leader di ricerca lavoro, l’organizzazione di recruiting days a livello nazionale e la creazione del “Manuale Tempocasa” come strumento utile nell’attività. Senza dimenticare il progetto dedicato al mondo della scuola, lanciato lo scorso anno”.

Nata a novembre 2018, oggi la Direzione risorse umane conta quindici persone”, aggiunge Francesca Ravasi, responsabile HR di Gruppo Tempocasa. “Da inizio 2020 abbiamo raggiunto la quota di 490 nuovi inserimenti all’interno dell’azienda e contiamo di arrivare a 600 entro fine anno. Grazie alle competenze e agli strumenti digitali acquisiti durante il lockdown, abbiamo messo a punto un nuovo processo di onboarding, disponibile online a livello nazionale. Abbiamo puntato sulla formazione, attraverso la collaborazione con Tempocollege e Beautifulminds. Questi investimenti, uniti a un’attenzione crescente al piano di carriera di ogni singola risorsa, ci hanno permesso di diminuire il turnover del 20% rispetto allo scorso anno”.

Parlano di noi

Gruppo Media Key: leggi l’articolo qui 
Informazione.it: leggi l’articoloqui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *