Workshop HR: la project manager junior Cirillo si racconta alle quote rosa dell’azienda

|
workshop donne tempocasa

Una storia di forza, impegno e coraggio. Uno spunto di riflessione. Anzi, di più: un esempio che vuole (e può) diventare realtà per tante donne biancoverdi. È andato in scena questa mattina il primo workshop – promosso dal reparto HR – dedicato alle quote rosa di Gruppo Tempocasa. Protagonista della giornata di lavori la project manager junior e colonna della rete in Emilia-Romagna, Anna Maria Cirillo, che ha raccontato il suo percorso di donna, mamma e manager alle aspiranti future “star” della rete.
“Ero parecchio agitata. Quasi, quasi ho avuto meno paura a lanciarmi con il paracadute due settimane fa – confida Anna Maria, al termine del webinar – Ma è stata un’esperienza bellissima: una di quelle che mi porterò dentro per sempre. Ho raccontato la mia storia con la speranza di riuscire a ispirare le future ‘me’ del Gruppo. Volevo che sapessero che le difficoltà non mancheranno ma che c’è sempre una grande vittoria al traguardo di chi non molla”.

E lei ne è la testimone. Giovanissima si avvicina al Gruppo quasi per caso e inizia la sua avventura con il botto, chiudendo la sua prima vendita a soli 20 giorni dall’assunzione. Da quel momento è un’escalation di successi, che la portano a rilevare in breve tempo il suo primo ufficio, quello di Fiorano Modenese.
Come spesso però accade le cose non vanno come sperato e per un breve periodo Anna Maria incontra qualche difficoltà. Ma lei non si abbatte. L’impegno la premia: nel giro di sette anni entra tra le fila dei manager dell’azienda e taglia, insieme al team e al suo socio storico Umberto Cuonzo, importanti traguardi. Lo scorso dicembre conquista il premio più ambito: il titolo di “Uomo dell’area dell’anno”, che per la prima volta viene assegnato a una donna.
Ma Anna Maria non è solo un’imprenditrice e una manager di successo. Mamma premurosa e amorevole, ha trovato la giusta formula per conciliare ogni aspetto della sua vita.

Leggi qui la sua storia completa

Insomma chi meglio di lei per parlare di fronte a un pubblico tutto al femminile?“Anna Maria è stata a dir poco magnetica. Ci ha tenuti tutte incollati al monitor per un’intera ora. Le partecipanti erano colpite e hanno tempestato l’ospite di domande.” racconta Emanuela Zumaglini, HR Business partener del Gruppo e tra le promotrici dell’iniziativa. “Sono molto felice che questa idea nata sotto l’ombrellone si sia tramutata in pochi giorni in realtà. Il successo è stato grande e contiamo di riproporre il format presto”, sottolinea Francesca Ravasi – HR manager del Gruppo.
Dal canto suo Anna Maria non sembra intenzionata a tirarsi indietro: “Mi piacerebbe in futuro poter parlare dal vivo a tutte le donne Tempocasa. Rispetto a quando sono partita io, credo che le ragazze che iniziano adesso abbiano la strada spianata un po’ più spianata. In Tempocasa sia uomini che donne condividono il medesimo piano di carriera e hanno stesse possibilità di crescere. Come ripeto sempre a tutti, l’importante è non fermarsi al primo no, perché è un errore identificarsi solo ed esclusivamente con i risultati. I percorsi sono lunghi e tortuosi e la volontà e la forza non devono mai mancare se si vuole vincere!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *